Pages

Last news (IT)

Subscribe to Newsletters

Per non essere autoreferenziali: Come costruire narrazioni.

image001Per non essere autoreferenziali: Come costruire narrazioni nella nostra mente che siano anche negli occhi degli altri. Tecniche, riflessioni, problemi.

Corso promosso in collaborazione con Othermovie Festival

Date corsi: sabato 4 e domenica 5 giugno 2016
Orari: Sabato: 13:30 -19:30 (con pause caffè) – domenica: 10:00 – 13:00 e 14:30-17:30
Costo: CHF 250.- (10% di sconto per i soci REC)
Corsisti: da 7 a 12
Requisiti: specifico interesse alle problematiche narrative contemporanee in tutti i media (e anche in forma transmediale)

Docente: Davide Pinardi, autore, sceneggiatore e docente di narratologia al Politecnico di Milano
Luogo: REC, via Ronchetto 7, CH-6900 Lugano
Info e iscrizioni: info@t-rec.ch

In questo corso saranno fornite le conoscenze di base per affrontare, in modo personale e autonomo, la scrittura di romanzi, racconti, sceneggiature e altri format di scrittura “di invenzione”, quale che ne sia il genere letterario o l’ambito disciplinare. Tali conoscenze – che in parte si possono raggiungere anche individualmente, ma con una pratica faticosa e lunga anni – sono fondamentali sia per la diretta produzione di testi sia per una più completa analisi e fruizione dell’offerta letteraria esistente.

Il primo obiettivo del corso sarà dunque quello di identificare le regole e i vincoli essenziali per la realizzazione di testi creativi. A questo obiettivo si giungerà in modo seminariale, di laboratorio, dunque con un continuo passaggio dalla teoria alla pratica e con una aperta discussione tra i partecipanti sulle implicazioni di ogni scelta operativa: l’analisi strutturale di opere classiche o contemporanee si intreccerà con riflessioni di narratologia; al contempo ogni partecipante effettuerà brevi esperimenti di produzioni condivise. Le riflessioni teoriche saranno quindi sempre finalizzate a creare le condizioni per stimolanti esercitazioni pratiche. In un secondo momento, se possibile, ogni partecipante avvierà la progettazione e l’esecuzione di un testo personale. Per gli interessati sarà poi possibile la partecipazione a un seminario di 2° livello.

Alcuni requisiti essenziali sono richiesti per una partecipazione attiva al laboratorio:
1°) basilari conoscenze lessicali, grammaticali e sintattiche;
2°) la accettazione di un forte impegno intellettuale e operativo;
3°) la disponibilità al lavoro (e al gioco) con altri e la capacità di accettare, durante le lezioni, una limitazione – obiettiva ma funzionale – delle proprie eventuali aspettative narcisistiche.

In sintesi, gli incontri seguiranno indicativamente le seguenti tracce tematiche:

1°) Mondi narrativi e storie: un rapporto di interdipendenza. La storia come metafora di un processo cognitivo.
2°) La costruzione di un mondo narrativo. I suoi elementi fondanti.
3°) La coerenza interna ed esterna di un mondo narrativo. Il patto fiduciario tra autori e lettori.
4°) La segmentazione di un processo creativo: idee, sinossi, documentazione, versioni parziali e testi conclusivi.
5°) Punti di vista, dialoghi, forma e stile.

Davide PINARDI
attualmente è Professore di Scrittura Narrativa all’Accademia di Brera e di Narrazione e Storytelling al Politecnico di Milano – Facoltà di Design. Ha scritto romanzi e raccolte di racconti, saggi politici, testi di narratologia e libri per bambini. È autore di sceneggiature per il cinema, di progetti televisivi e di format per emittenti italiane e soprattutto straniere. In passato ha collaborato con le pagine culturali di alcune delle principali testate giornalistiche italiane. Ha tenuto corsi di scrittura in Italia e all’estero.

Il suo sito è www.davidepinardi.com

By | 2017-01-08T21:14:23+00:00 maggio 11th, 2016|News|Commenti disabilitati su Per non essere autoreferenziali: Come costruire narrazioni.